Personale docente

Andrea Afribo

Professore associato confermato

L-FIL-LET/12

Indirizzo: VIA BEATO PELLEGRINO, 1 - PALAZZO MALDURA - PADOVA . . .

Telefono: 0498274832

E-mail: andrea.afribo@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 15:30 alle 16:30
    presso Studio del docente

Andrea Afribo (Verona 1965) ha studiato a Padova con Pier Vincenzo Mengaldo. Attualmente è professore associato di Linguistica italiana (L-FIL-LET/12) presso il Dipartimento di Studi linguistici e letterari (DISLL). Insegna Storia della lingua italiana e Stilistica e metrica italiana.

I suoi interessi scientifici principali riguardano le forme della poesia italiana (linguaggio, metrica, stile, retorica) e si sono indirizzati verso le Origini (Petrarca), il Rinascimento, e la poesia moderna e contemporanea.

È socio della Associazione degli storici della lingua (ASLI); fondatore e condirettore della rivista «Stilistica e metrica italiana» diretta da P.V. Mengaldo; membro del comitato di lettura della collana di "Critica letteraria" dell'editore il Mulino.
Dal 2013 è Presidente del Corso di Studi di Lettere dell'università di Padova.

Monografie:

Teoria e prassi della gravitas nel Cinquecento, Cesati, Firenze 2001;

Poesia contemporanea dal 1980 a oggi. Storia linguistica italiana, Carocci, Roma 2007;

Petrarca e petrarchismo. Capitoli di lingua, stile e metrica, Carocci, Roma 2009.

(con Emanuele Zinato) Modernità italiana. Lingua, cultura, letteratura, Carocci, Roma 2011

(con Arnaldo Soldani) La poesia moderna, il Mulino, Bologna, 2012.

Lingua metrica, stile, retorica della poesia due-trecentesca.

Discussioni teoriche e aspetti formali della poesia del petrarchismo cinquecentesco.

Lingua, metrica e stile della poesia moderna e contemporanea.

Lingua della critica d'arte (Roberto Longhi).

Ricerca in corso: Pascoli prosatore.

Ricerca in corso: la metrica del primo Sereni

2010-2011
- Lingua, stile e metrica del Luzi Traduttore: La Cordigliera delle Ande (Laura Organte)
- La sintassi in «L’amico del Popolo» (Simonetta Collet)
- Composita solvantur di Franco Fortini (Giacomo Morbiato)
- Istmi e chiuse di Eugenio De Signoribus. Un’analisi linguistica. (Stefano Bolcato)
- Patrizia Valduga traduce Mallarmé. Un’analisi linguistica e stilistica (Azzurra Temporin)

2011-2012
- Ungaretti traduce Racine. Una versione della Fedra (Teresa Chiappetta)
- Lingua e stile nella poesia di Giorgio Orelli (Ilaria Sanna)
- Il nonsense di Toti Scialoja. Analisi metrica e linguistica (Alice Villotta)

2012-2013
- Le forme della ripetizione nei Frammenti lirici di Clemente Rebora (Desirè Da Ros)
- Le ceneri di Gramsci di Pasolini. Analisi linguistica e stilistica (Riccardo Rossa)
- Lessico e immagini della sofferenza femminile da Amelia Rosselli a Antonella Anedda (Serena Stangherlin)
- Analisi di un volgarizzamento cinquecentesco: le Metamorfosi di Giovanni Andrea dell’Anguillara (Isacco Tognon)
- Montale prosatore. Lingua e stile di Fuori di casa (Benedetta Borzillo)
- La poesia di Fernando Bandini. Lingua e stile (Alessia Peretta)
- «Una piccola, semplice, umana verità». Lingua e stile delle Scorciatoie di Umberto Saba (Thomas Mazzucco)
- Primi poemetti, Nuovi Poemetti. Appunti di stilistica e metrica pascoliana (Luana Rubini, 2012-2013)
- «Cercatemi e fuoriuscite». Lingua e stile nella poesia di Variazioni belliche di Amelia Rosselli (Anna Nardello)
- «Le mie poesie non cambieranno il mondo». Lingua, stile e metrica nella poesia di Patrizia Cavalli (Elisabetta Serpilli)
- Aspetti formali del Quasimodo ermetico (1920-1936) (Sebastiano Bettio)
- L’arte poetica di Filippo De Pisis, tra pittura e versi (Mariasilvia Santi)

PROSSIMI RICEVIMENTI

mercoledì 20 ore 11-12
mercoledì 27 ore 11-12