Personale docente

Luigi Salvioni

Indirizzo: Piazzetta G. Folena, 1 - Palazzo Maldura - Padova . . .

E-mail: luigi.salvioni@unipd.it

  • presso Palazzo Liviano - Biblioteca di Filologia classica (II piano)
    Dal 14 luglio alla fine di agosto il docente riceve su appuntamento, in orari che si possono concordare via e-mail

Luigi Salvioni si è laureato in Lettere classiche nell'Università di Padova nell'anno accademico 1973-74, svolgendo una tesi di Storia della lingua greca sugli Scolii omerici. Nella stessa università ha frequentato la Scuola di Perfezionamento in Filologia classica, conseguendo il diploma con una tesi sulla la parodia antica.
Negli anni accademici che si sono susseguiti fra il 2004 e il 2016 ha tenuto i corsi di Greco Base nell'Ateneo padovano. Dal 2007-08 al 2015-16 è stato incaricato anche dei corsi di Prova scritta di greco, prima per le lauree triennale e specialistica del vecchio ordinamento, poi per quella magistrale in Lettere classiche e storia antica.
Esercitatore negli anni 1977-80 nell'istituto di Filologia greca dell'Università di Padova, ha svolto attività di supporto alla cattedra di Storia della lingua greca, partecipando a gruppi di studio e reggendo i corsi di lingua denominati “Greco zero”. In questo periodo ha approfondito temi di retorica e stilistica greca, pubblicando una serie di articoli sull’allegoria, i generi letterari e la classificazione degli stili.
Dal 1980 al 1982 ha insegnato Grammatica greca e latina nell'Università di Venezia, tenendovi corsi sulla filologia ellenistica e sulla Retorica di Aristotele. Nello stesso periodo è stato allievo di Samuel Jisseling, Cesare Vasoli, Brian Vickers presso l' istituto di studi filosofici "Antonio Banfi" di Reggio Emilia. Da queste esperienze è nato il volume Persuasione e Grandezza, Vicenza, Neri Pozza 1985, un’indagine sulla retorica antica e sullo sviluppo delle classificazioni stilistiche.
Insegnante di lettere nei Licei dal 1976, è tuttora docente di latino e greco nel Liceo classico statale di San Donà di Piave(Venezia).
Da allora ad oggi si è dedicato allo studio, oltre che della retorica antica, dei lessici settoriali greci (geometria) e latini (diritto, finanza). Del vocabolario finanziario latino, in particolare, ha indagato l’incidenza nello stile di Catullo, Orazio, Seneca e degli autori cristiani.
Da sempre interessato ai problemi di didattica del greco, in merito ai quali ha preso la parola in diversi seminari promossi dall'IRRE del Veneto e dal Ministero della P. I., è stato membro del gruppo costituito nel 2004 in seno all'Ufficio Scolastico Regionale del Veneto per promuovere l'aggiornamento degli insegnanti di lettere classiche. Dal 2012 fa parte del Comitato Regionale per le Olimpiadi delle Lingue e Civiltà classiche.
Dalla metà degli anni '80 si occupa anche di didattica del latino: da questo interesse e dalla collaborazione con Maurizio Bettini sono nati sia il corso di lingua latina (La Grammatica latina, 1999) edito da La Nuova Italia, sia la guida alla lingua e alla civiltà latina pubblicata nel 2002 con il titolo "Tempora et Mores".
Dal 1988 si interessa dell’utilizzo del computer nell’insegnamento del latino e del greco. Conoscitore di parecchi linguaggi di programmazione (C++, VB, VBScript, Javascript, Asp, Php, SQL), ha sviluppato molte applicazioni tese a favorire l’apprendimento delle lingue, classiche e non. E’ stato il coordinatore del gruppo di studenti che ha vinto il Road Ahead Prize 1998, concorso nazionale bandito da Microsoft e dal Ministero P.I. Il suo interesse principale in questo settore sta nell'integrazione fra il software che permette allo studente di navigare in modo ipertestuale e quello che ne controlla le conoscenze e la capacità di risolvere problemi.

 I caratteri stilistici del narrativo e del discorso diretto omerici alla luce di alcuni scolii all’Iliade, Università di Padova - Bollettino dell’Istituto di Filologia Greca IV, Roma 1978, pp.147-156

 Qualche definizione di procedimenti parodici desunta dal ‘Banchetto attico’ di Matrone,
Università di Padova - Bollettino dell’Istituto di Filologia Greca V, Roma 1981, pp.21-29

 Tracce di allegoria in uno scolio omerico (sch. bT, Il.13, 341-51), Atti dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Tomo CXL, Venezia 1981, pp.79-88

 Le “madri dell’ira” nelle Vite di Plutarco, Giornale Filologico Ferrarese V, Ferrara 1982, pp. 83-92

 Il livello stilistico dell’espressione del dolore e la natura etica del ‘charaktèr ischnòs’,
Omaggio a Piero Treves, Padova 1983, pp 301-311

 Persuasione e Grandezza. Il dibattito antico intorno alla retorica e l’origine delle classificazioni stilistiche, Vicenza , Neri Pozza, 1985, pp 180

 Voci Mas, Maritus, Masculus etc, in Enciclopedia Virgiliana, III, Roma 1987

 Metafore burocratiche nel teatro di Seneca? Quaderni di Cultura e di Tradizione Classica, 6-7, Palermo 1991 (Atti del convegno sulla tragedia romana del dicembre 1988), pp.193-213

 Il Porto della Quiete. Ugo Foscolo lettore di Seneca,Paideia, Brescia 1997, pp.297-305

 Lo specchio dell’Impero. Dieci suggerimenti per leggere il latino,Realtà Nuova, LXIII-2, Milano 1998

 La grammatica latina, teoria, Firenze, La Nuova Italia, 1999, pp 630

 La grammatica latina, esercizi I e II (con Maurizio Bettini e Renata Fabbri), La Nuova Italia, 1999, pp 200 + 303

 Tempora et Mores. Tradurre il latino per capire i Latini (con Maurizio Bettini), II voll., Firenze, La Nuova Italia 2002, pp.197 + 190.

 Il cuore antico di Internet , Informatica & Scuola, 3-1998

 Software e Libertà, in Arachnes Nezt – La rete di Arachne, Stuttgart, Steiner, 2000, pp.185-203
 Il software per l'addestramento linguistico: soluzioni alla portata di tutti, Atti del Seminario Nazionale sulla Licealità classica, Verona 12-14 ottobre 2005, Roma 2006

 L'alleanza delle lettere e dei numeri. Per un'antologia della scienza antica, in "Hybris. I limiti dell'uomo fra acque, cieli e terre", Milano-Udine, Mimesis 2014, pp.191-214

 Se serve un titolo: trentanove anni di precariato (felice), Atti del convegno "Liceo classico: educare alla complessità nel mondo di oggi", Venezia-Mestre 28 gennaio 2014, Venezia 2014, pp 32-36

 Adventura, vol I, Firenze,La Nuova Italia, in corso di pubblicazione.

Retorica e stilistica antiche.
Lessici settoriali greci (geometria, meccanica) e latini (finanza).
Didattica delle lingue greca e latina.
Sviluppo di software per l'insegnamento delle lingue classiche.

Il Preappello di Prova scritta di Latino 2016-17 avrà luogo giovedì 25 maggio in aula E a Palazzo Maldura alle ore 14.